Sito Ufficiale Forte Mondascia


Vai ai contenuti

Conferenze 22

Eventi 2022





INVITO
Giovedi 30 giugno 2022 ore 19.00

"
LA BATTAGLIA DI ARBEDO del 30 giugno 1422"
Ricordiamo i 600 anni.



Il Museo Forte Mondascia a Biasca ricorda i 600 anni dalla Battaglia di Arbedo del 30 giugno 1422 con una conferenza sulle cause, lo scontro e le conseguenze.

All'inizio del Quattrocento approfittando dello sfacelo del Ducato di Milano e dopo la morte di Gian Galeazzo Visconti, il Casato De Sacco (Von Sax) nel 1403 occupa Bellinzona, la città, la Valle di Blenio e la zona del Monte Dongo che scende fino al Lago di Como. Questo Casato governa il Moesano da quattrocento anni, con un proprio castello a Mesocco. Ma presto nascono delle ostilità per problemi di dazi e transiti con i Confederati di Uri e di Unterwalden, che già avevano occupato la Leventina. Essi obbligano i De Sacco a tenere loro aperta la città fortezza di Bellinzona passaggio obbligato verso Sud e Nord. Poi i rapporti peggiorano e i De Sacco sono costretti a vendere Bellinzona ai Confederati nel 1419 per la somma di 2400 fiorini. Il possesso di Bellinzona, chiave dei passi alpini, occupata per il momento da truppe Confederate diventa importante per il Ducato di Milano che invia truppe al comando del condottiero Carmagnola a occupare la città.

Da qui la battaglia contro i Confederati del 1422.

Per i Confederati dare la propria vita per la bandiera era una cosa tanto naturale che ogni
bambino lo sapesse fino dalla tenera età.

"A Arbedo, nel 1422, lo stendardo di Uri è strappato dalle mani di Henry de Brunberg
che muore da prode, i confederati si raggruppano preso di lui e lo stendardo è salvato.
Jean Rot, landamano, muore anch’esso.
Peter Kolin, magistrato e alfiere di Zugo cade trafitto da innumerevoli colpi. Uno
dei
suoi figli estrae la bandiera da sotto il cadavere del padre, intrisa di sangue, la mette
al vento ed è ucciso pure lui.
Jeckli Landtwing, suo amico, lo segue, gli toglie la bandiera
ancora trattenuta con mano morente e la fa nuovamente sventolare fra i confederati."

Relatore: col Franco valli

INSCRIZIONE: ultimo termine 25 giugno 2022.a grossiosvaldo@ticino.com. oppure 079.444.02.23.
Inizio ore 19.00. Contributo fr. 25,00 con rinfresco. Il contributo va esclusivamente a favore di Forte Mondascia, Museo Storia Militare che si gestisce unicamente con la propria attività. I posti sono limitati.












Torna ai contenuti | Torna al menu